LA TRADIZIONE DI FAMIGLIA SAPORITO DAL 1890
Il racconto di un’oliva, dalla terra al frantoio dell’azienda agricola Saporito Rosario
Come forestieri in cerca di placare la fame di storia e sapere, ci affacciamo sulla Sabina, terra che ha saputo dare all’antica Roma i suoi 4 Re.
Questa terra che da oriente ha accolto l’olivo, pianta che da millenni ci nutre dandoci ad ogni stagione il suo prodotto più prezioso, l’oro verde. Durante l’impero romano Il filosofo Orazio decantava la cultura e la ricchezza dell’olio che di questa nostra terra sabina siamo atavici abitanti.

Su lievi colli, echi di campane medievali rintoccano il tempo seguendo i ritmi della natura, si erge sopra di noi, ferma e possente l’imperiale abbazia di Farfa, testimonianza viva di un tempo passato che continua ad accompagnarci nei giorni delle nostre stagioni.

Qui dove il tempo sembra essersi fermato gli olivi sono vivi e sembrano sussurrarci i segreti del tempo, loro, testimoni millenari di imperatori e monaci, genti e paesi; gli olivi, generosi compagni che ogni anno danno vita e sapore alla nostra tavola, l’olio extra vergine di oliva.

All’ombra di tanta storia e cultura, come un diamante incastonato in una cornice dorata, ecco una moderna realtà, il frantoio Saporito. Attorniato da campi di grano e da campi di olivi, attori incontrastati di questa terra. La famiglia Saporito moderni discendenti di una famiglia che da secoli di storia ha saputo trasmettere l’amore per la madre di tutte le piante, l’olivo, continuando così la sapiente arte di saper fare l’olio. Custode dell’antico mestiere, questa famiglia ama e coltiva gli oliveti che mai deludono e continuano a darci il frutto della nostra vita, l’olio extra vergine di oliva. La moderna azienda agricola Saporito Rosario si fonda sui valori senza tempo, il rispetto per la natura,  sapere ascoltare i suoi ritmi, con l’onore di essere ospiti di questa terra che a tutti noi dona ogni frutto senza risparmiarci nulla e chiedendo indietro solo il tempo necessario per prenderci cura di tutte le fasi dei lavori del campo. Nasce così, l’azienda agricola Saporito, dalla passione e dalla visione futuristica di un uomo che ama la terra ed ama il suo lavoro.

Alle porte di Roma nord, l’azienda agricola Saporito  affonda le proprie radici tra i comuni della Bassa Sabina, Castelnuovo di Farfa, Toffia e Montopoli di Sabina. Sono 90 gli ettari di terreni dove i lavori si susseguono con ritmi sinusoidali e cadenzati. I lavori vengono pianificati e seguiti con mano attenta e sapiente. Dalla potatura delle piante alla trinciatura dell’erba, dalla lavorazione della terra alla raccolta delle olive, ogni mese ha il suo lavoro.

Oggi le raccolta delle olive avviene con metodi manuali e meccanici.

Le reti vengono stese a terra come un lenzuolo che raccoglie il prezioso frutto.

Il primo e più antico modo avviene attraverso la raccolta a mano.

Con l’avvento della tecnologia da molti anni si utilizza l’abbacchiatore. Una leggera asta con al suo vertice una coppia di pettini viene mantenuta da abili braccia che dolcemente lasciano cadere le olive sulla rete.

Il trattore scuotitore è il metodo più veloce ed utilizzato in terreni comodi e raggiungibili, in pochi secondi il frutto cade sulle reti rendendo la raccolta efficace.

Il frantoio Saporito è l’orgoglio di questi colli, tra olivi secolari, terreni e casali centenari. Un luogo che richiama il visitatore che diventa amico, insieme per promuovere e difendere il mangiar sano.

Il moderno stabilimento è stato inaugurato nell’ottobre del 2010 e continua ad essere mantenuto in perfetta efficienza tecnica e sanitaria con attenzione a tutte le direttive sulla sicurezza.

Le olive vengono conferite al frantoio entro le 12 ore dalla raccolta per iniziare il processo che porterà alla produzione dell’olio extra vergine di oliva.

Dopo il processo di pesatura le olive vengono adagiate nella vasca dove attraverso un nastro trasportatore passano alla macchina defogliatrice.

Le olive cadono un cono dove eventuali sassolini cadono per forza di gravità.

Le olive continuano il loro viaggio aspirate da un tubo con acqua e passano al sistema di lavaggio. Alcune foglie di olivo, che passano conferiscono un naturale conservante, cadono in una vasca di passaggio insieme alle olive lavate e pulite ed attraverso un condotto dove all’interno una vita senza fine portano le olive al cuore martellante del frantoio  dove le olive sono frante e trasformate in pasta di olive.

La pasta così frantumata passa nella tramoggia dove sosta per circa 40 minuti iniziando la prima separazione tra le parti liquide e le parti solide della pasta.

L’impianto scelto dell’azienda agricola Saporito è un Alfalaval, Leader mondiale per la costruzione dei frantoi oleari.

Al termine del mescolamento la pasta attraversa un condotto dove viene centrifugata in un decanter conico che ad alta velocità separa l’olio e l’acqua dal prodotto chiamato sansa, cioè polpa e nocciolo frantumato, la quale esce dalla linea di produzione del frantoio.

L’olio e l’acqua passano in un separatore dove l’acqua confluisce in una cisterna esterna e l’olio extra vergine di oliva esce un una vasca pronto per essere immagazzinato.

In un locale magazzino l’olio extravergine di oliva viene stoccato in cisterne di acciaio inox sotto azoto in un ambiente a temperatura controllata.

Dopo un breve periodo di naturale filtraggio per caduta gravitazionale, l’olio viene imbottigliato in diversi formati pronto per la vendita.

La sede operativa dell’azienda agricola Saporito si trova nel comune di Castelnuovo di Farfa in provincia di Rieti. Dalla costruzione del frantoio sino al controllo delle varie fasi di produzione dell’olio seri professionisti seguono l’azienda agricola Saporito per mantenere un profilo alto sia alla qualità del prodotto che a tutti gli standard di regolamentazione comunitaria.

Possiamo sicuramente affermare che dopo anni di lavoro continuiamo a mantenere la produzione sotto controllo e all’avanguardia per il settore oleario.

Siamo lieti di poter presentare la nostra produzione di olio extravergine di oliva biologica e dop.

I formati presenti possono soddisfare tutte le esigenze sia privati che commerciali.

E così alla fine del processo l’olio ci appare trasparente con riflessi verde oro pronto per essere gustato e decantato.

Noi insieme ad Orazio, insieme a tutti gli amanti dell’olio extravergine di oliva, inneggiamo a questo alimento base per la nostra vita ed il nostro futuro, per diffondere e essere promotori di un retaggio antico e moderno. Legati alle nostre tradizioni e forti di un bene che è patrimonio di tutti,

l’Olio extra vergine di Oliva.

Loading...